• Register

Le assenze pesano

TIME WARP 5

LECCO 11

Time Warp Cavallermaggiore: Fabbri, Portera, Bassano, Cucinotta, Ferrante, Seminara, Singh, Cossotti, Biraghi, Minchillo, Berteina

Reti: Cucinotta, Minchillo, Cossotti, Bassano, Biraghi

All: Cavagliato

Facciamo un salto indietro a giovedì sera, quando dall'infermeria del Time Warp arrivavano solo notizie negative.
Cucinotta ancora tormentato dal mal di schiena probabilmente out per sabato.
Minchillo, probabilmente out anche per lui per sabato,non si allenava con la squadra dal 19 dicembre e non giocava una partita dal 21 dicembre in coppa Italia quando segnò 5 gol.
Bignante ancora dolorante, al 99% out anche lui.
Assenze probabili, alle quali dovevano essere aggiunte le assenze sicure di Di Muro, Pagliero, Panella e quelle di Singh e Fabbri in panchina ma infortunati.
Contro il Lecco, Cucinotta, Minchillo e Bignante decidono di stringere i denti e scendere stoicamente in campo.

Il Lecco dopo neanche un minuto trova il gol del vantaggio grazie ad un bel contropiede, ma poco dopo il prof. Cucionotta pareggia i conti.
Il Lecco comincia a macinare bel gioco, e il Time Warp patisce, gli ospiti si portano sul 1-3, in una partita che sembrava chiusa dopo meno di 15' di gioco.
Il Time Warp non ci sta, e due minuti micidiali di gioco, riaprono la partita, in 120 secondi trovano il gol Minchillo e successivamente Cossotti, 3-3.

Poco prima della fine del primo tempo, sono però gli ospiti a passare nuovamente in vantaggio.

Nel secondo tempo, la partita purtroppo cambia il volto, gli acciacchi fisici di Cucinotta e Bignante cominciano a farsi sentire, e Cavagliato è costretto a farli riposare, al 10' della ripresa capita però l'episodio che dà la svolta alla partita. Seminara commette un fallo di reazione, espulso diretto. Da lì, la strada si fa tutta in salita per i galletti, il calo fisico dovuto alle corte rotazioni, e l'inferiorità numerica si fanno sentire e il Lecco riesce a dilagare. Da segnalare, la buona prova dei giovani che nonostante la forza della compagine avversaria, sono stati autori di una buona prova, in particolar modo Bassano, autore di un gran gol.

Sono sicuramente rammaricato per questo episodio capito sul 5-3- esordisce a fine partita mister Cavagliato- l'espulsione di Seminara ci ha dato un grosso colpo psicologico. E' stato determinante perchè ci ha portato 3 gol sotto, ad ogni modo sarebbe stata dura lo stesso perchè non siamo ben messi atleticamente. Dobbiamo recuperare gli infortunati, la schiena di Cucinotta e Minchillo che non si allena da un mese. Cerchiamo di recuperarli e dopo di che potremo fare punti anche con squadre con le quali al momento ci sembra impossibile. Sono contento dell'impegno messo dai ragazzi, mi spiace che i risultati siano sempre pesanti alla fine, vediamo se in settimana riusciamo a prepararci bene contro L84. Complimenti al Lecco”

Sabato sul campo di Brandizzo, lo stesso campo che lo scorso 1° aprile regalò al Time Warp la serie B, i galletti affronteranno in una sfida sulla carta impossibile la capolista L84

Un momento difficile

Un momento difficile

Momento complicato per il Time Warp in campionato, dopo il 17-3 subito in trasferta contro il Real Cornaredo, il girone di ritorno è ricominciato con un'altra sconfitta per 6-1 contro il Crema.

In un periodo dove i tanti infortuni stanno pesando (Fabbri, Cucinotta, Seminara, Minchillo, Cossotti, Bignante, Berteina, Panella, Pagliero) il Time Warp sta comunque continuando a macinare buon gioco, lo si è visto in Coppa Italia nel primo turno contro la Rhibo finita 6-6 con uno straordinario Minchillo autore di 5 gol, lo si è visto nel primo tempo della prima partita del girone di ritorno contro il Crema dove nel secondo tempo hanno pesato le assenze, e lo si è visto sabato nel secondo turno di Coppa Italia, che è valsa l'eliminazione per il Time Warp contro il Saints Pagnano, dove però nonostante rotazioni limitatissime per colpa d'infortuni e squalifiche si è vista una delle migliori Time Warp degli ultimi mesi.

Ora sabato 20 dopo la pausa per la coppa Italia, ricomincia il campionato, e a Cavallermaggiore arriverà il Como, partita importantissima per cui servirà il supporto di tutto il pubblico, Pala San Giorgio, Cavallermaggiore ore 15.

Sconfitta che fa male

SAINTS PAGNANO 11

TIME WARP 4

Time Warp: Fabbri, Portera, Cucinotta, Ferrante, Singh, Bassano, Cossotti, Panella, Minchillo, Berteina. All: Cavagliato. Reti: Minchillo, Cossotti, Ferrante, Bassano

Come era pronosticabile la sfida in trasferta a Merate è stata complicata, ma probabilmente, vuoi per i tanti infortuni, e per un primo tempo da dimenticare il Time Warp esce dal campo del Pagnano con le ossa rotte.
Alla partenza sotto una copiosa nevicata, indisponibili: Bignante, Di Muro, Seminara, Biraghi, Pagliero e Eandi e con entrambi i portieri non al 100% della condizione.
Durante il riscaldamento, Berteina alza bandiera bianca e parte titolare Fabbri (nonostante non si sia allenato in settimana per problemi fisici).

L'inizio è da dimenticare, gli avversari sovrastano i galletti sia tecnicamente che fisicamente per i primi 15 minuti ed allungano fino al 5-0. Cavagliato chiamata time out, e prova la carta del portiere di movimento con Cucinotta tra i pali (che nei tanti minuti tra i pali si dimostra anche un gran portiere con alcuni interventi miracolosi), ma gli avversari sono troppo forti e allungano sul 7-0.

Nella ripresa, si vede finalmente la vera Time Warp, che gioca di grinta ed orgoglio, Cavagliato lascia tanti minuti ai giovani (Singh, Bassano e Portera giocano molto bene nei tanti minuti a disposizione) e il Time Warp comincia a macinare buon gioco, Minchillo, Cossotti trovano ad inizio riprese due marcature, ma il Pagnano risponde e mette nuovamente in sicurezza il risultato segnando due gol, poco dopo, Ferrante con una grande conclusione della distanza trova un gran gol.

Il Pagnano sfrutta due errori nei passaggi con il portiere in movimento e trova due facili gol a porta vuota. A pochi minuti dalla fine il gol di Bassano, che oltre ad essere stato autore di una buona prova trova il suo primo gol in serie B.

Abbiamo fatto un po' d'esperienza-ha dichiarato Cavagliato- hanno giocato quelli che hanno di solito meno spazio. Eravamo in condizioni molto rimaneggiate: senza Di Muro, Bignante, Eandi, Pagliero e Seminara. Nessuno dei due portieri era in condizioni di giocare, ho dovuto mettere Fabbri anche se non si è allenato in settimana. Cerchiamo di preparare le partite che possiamo vincere, ora abbiamo l'Asti in casa, sarà difficilissimo ma ci proveremo. Speriamo di recuperare Bignante e forse Seminara”

Sabato 9 dicembre sfida difficilissima per i galletti a cui servirà una prestazione perfetta, alle 15 al pala San Giorgio arriverà l'Asti. 

Non riesce il miracolo

TIME WARP 4

CITTA' DI ASTI 0

Time Warp: Fabbri, Portera, Pagliero, Cucinotta, Ferrante, Seminara, Bassano, Cossotti, Eandi, Minchillo, Biraghi, Armando

All.: Cavagliato

Continua l'emergenza infortuni in casa Time Warp e contro un Asti troppo forte non riesce il miracolo. La partita si mette male dopo 30 secondi quando Sachet trova il gol del vantaggio. Il Time Warp reagisce e gioca bene, ottime prestazioni sopratutto dei giovani, buona prova anche del rientrante Seminara.
Le assenze di Bignante e Di Muro pesano tantissimo e il Time Warp non riesce a trovare il gol, l'Asti crea tante occasioni, e solo grazie al solito Fabbri non dilaga. L'Asti chiude il primo tempo in vantaggio 2-0.

Nel secondo tempo la musica non cambia, il Time Warp nella ripresa ci prova, ma gli avversari chiudono subito virtualmente la partita sul 3-0. L'Asti troverà ancora il gol del 4-0 a metà del secondo tempo.

Abbiamo fatto il possibile con gli uomini che avevamo- ha dichiarato Cavagliato- Sono contento della prestazione dei ragazzi per il modo che hanno affrontato la partita, atteggiamento completamente diverso da quello di settimana scorsa.Per la prestazione non ho nulla da dire, il risultato non è certo buono, ci abbiamo provato, è un periodo un po' così con tanti infortuni. Adesso in settimana lavoreremo per fare una buona prestazione con il Cornaredo per chiudere l'andata. Poi faremo una mini preparazione per preparare il ritorno cercando di rifare qualche punto nel girone di ritorno. Nel frattempo martedì 19 giocheremo contro il Carrè Chiuppano, sarà un evento importante per noi, affronteremo una squadra prima in serie A2”

Avversari troppo forti

TIME WARP 5

DOMUS BRESSO 8

Time Warp: Fabbri, Portera, Pagliero, Cucinotta, Ferrante, Singh, Di Muro, Cossotti, Eandi, Minchillo, Bignante, Armando. All.: Cavagliato. Reti: (2) Bignante, (2) Minchillo, Cossotti

Dopo tre belle vittorie, il Time Warp ritorna alla sconfitta, anche se, per l'ennesima volta i ragazzi di Cavagliato possono uscire dal campo con la testa alta, la compagine affrontata sabato in casa si è dimostrata infatti di un livello altissimo.
I primi minuti della partita, sono molto equilibrati e di studio, poco dopo, il Domus Bresso comincia a fare sul serio e schiaccia i galletti nella metà campo difensiva, creando molte occasioni, e solo grazie a Fabbri (di nuovo impeccabile tra i pali) non trova il gol. Dopo circa 15' di gioco, il Domus trova in rapida successione 2 gol.
I galletti non si perdono d'animo e cominciano a macinare buon gioco, e Minchillo accorcia sul 2-1.
Ma prima dell'intervallo, il Domus Bresso trova nuovamente il gol e si va a riposo con i galletti sotto per tre reti ad uno.
Nella ripresa, il Time Warp scende in campo con la mentalità giusta, e grazie ad una grande azione personale di Cossotti accorcia sul 2-3, e la partita sembrerebbe riaperta.
Pochi minuti dopo, il Time Warp paga dazio, e su una disattenzione difensiva da palla ferma, il Bresso fugge di nuovo.

Si arriva nei minuti finali con il Bresso avanti 2-5, mister Cavagliato si gioca la carta del portiere in movimento, trovando anche le doppiette di Bignante e Minchillo, ma il Domus è più cinico e approfitta degli errori del Time Warp e sigla altri 3 gol. Finisce 5-8.

A fine partita il mister Cavagliato ha dichiarato “Una partita dove nel primo tempo c'è stata una squadra superiore, ma purtroppo non siamo stati noi.Fortunatamente anche grazie ad un Fabbri a volte miracoloso non abbiamo preso troppi gol. Nel secondo tempo siamo entranti con un altro piglio. Siamo riusciti ad accorciare e abbiamo avuto più chance per pareggiare la partita, non siamo riusciti a mantenere la concertazione sul 4-2 loro. Il portiere di movimento è andato molto meglio delle altre volte, ma non è bastato per ribaltare la partita, ora testa a settimana prossima che affronteremo in trasferta la seconda in classifica”

Sabato prossimo, trasferta proibitiva per Di Muro e compagni contro il Pagnano

Classifica

Team
Points
1 L 84 25
2 Saints Pagnano 23
3 Real Cornaredo 22
4 Videoton Crema 19
5 Città di Asti 15
6 Lecco 14
7 Domus Bresso 14
8 Aosta 10
9 Time Warp 9
10 Elledi Carmagnola 8
11 Rhibo Fossano 6
12 Bergamo La Torre 3

Sponsor